free website design templates
Make your own website in a few clicks! Mobirise helps you cut down development tim

                Quarantena, Coronavirus, Sesso e Pornografia

Domanda: Dr.Cardella , in questo periodo di quarantena per il coronavirus è stato registrato un ulteriore aumento di accesso a siti porno; quali effetti possono determinarsi nel comportamento sessuale e sulla manifestazione di disfunzioni sessuali?
Dr.Cardella: L’utilizzazione di materiale porno non è soltanto un fenomeno di costume, ma una attività che determina notevoli effetti anche sulla fisiologia delle persone, non solo sul loro comportamento sessuale.
Domanda: Utilizzare materiale pornografico quindi è dannoso alla salute?
Dr.Cardella: Il porno è una modalità di stimolazione sessuale virtuale in cui il soggetto non si relaziona fisicamente con altri, ma riceve stimoli sessuali artificiali; questa stimolazione provoca nell’individuo delle reazioni fisiche, biochimiche, che nella specie umana normalmente sono determinate da stimoli naturali. La stimolazione artificiale del porno da una parte elimina gli aspetti limitanti o negativi della relazione fisica (per esempio assenza di un/una partner, difficoltà relazionale, visualizzazione e stimolazione di fantasie non condivisibili), ma c’è il rischio che determini effetti negativi.
Domanda: Dr. Cardella, quali sono questi effetti? Si determinano disfunzioni e/o danni irreversibili?
Dr.Cardella: Gli effetti negativi hanno una rilevanza variabile, che dipende dal singolo individuo. Infatti l’impatto del porno dipende dall’età del soggetto, dalla struttura della sua personalità, dal suo mondo relazionale. In soggetti poco consapevoli di sè il porno determina grave dipendenza, al pari di abusi da droghe, nei giovani può determinare alterazioni neuroendocrine tali da modificarne stabilmente la normale funzione, può causare alterazioni della libido tali da rendere problematico l’accesso o il ritorno ad una normale relazione fisica con un/una partner.
Domanda: Può spiegare in sintesi cosa succede dal punto di vista biologico e psicologico?
Dr. Cardella: Gli stimoli provocati dalle immagini porno vengono considerati superstimoli, analoghi a quelli del gioco d’azzardo, e ci sono ipotesi fondate che per la loro forza siano in grado di modificare nel cervello sia i circuiti cellulari di trasmissione delle informazioni, la plasticità neuronale, sia la biochimica del sistema nervoso, aumentando, ma anche portando ad esaurimento, la secrezione di mediatori chimici, indispensabili per il suo equilibrio funzionale e per l’attività psichica. Se questa alterazione avviene in età giovanile può portare a disfunzione che può segnare definitivamente la vita del soggetto, ma anche in età più matura può causare, oltre alla dipendenza , riduzione del desiderio, disfunzione erettile, eiaculazione precoce, perdita di interesse alla relazione interpersonale, oltre che insonnia, ansia, aggressività, perdita di concentrazione e memoria.
Domanda: Ne emerge, Dr.Cardella , un quadro molto allarmante che indica il porno come un grave pericolo……..
Dr. Cardella: In quanto ho riportato non c’è alcun giudizio di tipo morale, ma il riferimento ai possibili effetti collaterali alla frequentazione compulsiva dei siti porno. Però non sarebbe scientifico tacere su un accesso potenzialmente utile.
Domanda: In che senso?
Dr.Cardella: Il porno c’è ed è disponibile per tutti e a tutte le ore, asseconda e più spesso provoca ogni sorta di curiosità e fantasia, dove l’estremo è un orizzonte che non si raggiunge mai, e qualsiasi consumatore può accedervi liberamente. Ma gli individui sono diversi, non solo per età, cultura, reddito, ma soprattutto per la consapevolezza che hanno di sé, dei propri bisogni, dei propri limiti, dei propri valori, della capacità di aprirsi emotivamente agli altri, di sapere gestire le proprie emozioni e le proprie pulsioni. E’ soprattutto questo ultimo aspetto, che dipende anche dai precedenti, che espone alcuni soggetti più di altri al rischio della dipendenza, rischio in cui inoltre è particolarmente facile cadere quando si verificano situazioni soggettive o collettive, come la quarantena da coronavirus, che possano destabilizzare un equilibrio stabile. Ma se si è consapevoli anche il porno occasionalmente può essere usato.
Domanda: Come Dr.Cardella?
Dr.Cardella: Ho parlato di consapevolezza, quindi alludo ad un fruitore maturo psicologicamente oltre che fisiologicamente, e la consapevolezza si esprime con l’autodeterminazione a cercare un prodotto che sia confacente alla propria sensibilità senza lasciarsi imporre dal web immagini o situazioni. Quindi è importante sapere prima cosa vedere e anche perché, con quale finalità, per quanto tempo. Prima ho parlato degli effetti da abuso del porno ma nelle situazioni di solitudine esistenziale, di difficoltà o di conflitto relazionale con il/la partner, di isolamento sociale, la perdita di libido, associata anche a depressione, ansia, cause di alterazione anche dei livelli ormonali, si può trarre giovamento da una stimolazione visiva serenamente cercata e pienamente gradita.
Domanda: E questo oltre che riaccendere la libido può aiutare a superare le disfunzioni sessuali?
Dr.Cardella: Dico che l’accesso al porno, con le avvertenze che ho descritto, può essere utile in alcune situazioni per riaccendere il desiderio, nell’individuo e anche nella coppia che vuole condividerlo, che in taluni casi può migliorare anche una disfunzione, come quella erettile, perché potenzia l’autostimolazione o perché determina nella coppia una maggiore complicità/intimità che concorre a migliorare la disfunzione, ma non può essere considerata una terapia in sè. Un uso autogestito del porno finalizzato al superamento di una disfunzione sessuale è ad alto rischio di dipendenza, con alta probabilità di aggravamento degli aspetti fisici e psicologici delle disfunzioni già manifeste, e con probabilità di successo pressoché nulle. La via più rapida e conveniente per risolvere le disfunzioni sessuali, sia dal punto di vista emotivo che economico, è quella di rivolgersi all’Andrologo.
       

FORM DI CONTATTO

Invia un messaggio e ti risponderemo il prima possibile

Mobirise

La SEGRETERIA è unica per tutti gli studi.
Tel .: 06 87132216 (ore 15-19)
Cell. 371 4670239 (ore 9-20)
e-mail: info@antoninocardella.it

© Copyright 2017 Dr. Antonino Cardella - Tutti i diritti riservati